Che cos’è il dropshipping?

Nel mondo dell’eCommerce sentiamo parlare spesso di dropshipping. Cosa identifica esattamente questo termine? Lo scopriamo nel pezzo, focalizzandoci sulle diverse tipologie, come ci spiega Emilio Lodigiani in questo nuovo video della rubrica “Pillole eCommerce”.

Di cosa si tratta?

È una tecnica di vendita nella quale il commerciante, cioè colui che effettua la vendita, non ha il prodotto in casa né è di sua proprietà.

Vende il prodotto occupandosi di tutte le fasi, dal marketing alla commercializzazione, e riceve i soldi dal cliente. Una volta che il prodotto è stato venduto, il commerciante istruisce un terzo affinché questo spedisca il prodotto al cliente che l’ha acquistato.

Alcune tipologie

Il prodotto spedito in dropshipping potrebbe essere:

  • Un prodotto creato da un venditore estero (in Cina molte aziende offrono prodotti ai commercianti italiani e non). Nel caso volessi vendere un oggetto prodotto all’estero, ricevuto l’ordine, devo inviare una richiesta specifica all’azienda che spedisce al cliente finale riportando il mio nome (come se avessi spedito io).
  • Cliente che chiede di stampare materiale cartaceo: creiamo il materiale, inviamo i file di stampa alla stamperia che lo spedirà direttamente al cliente finale che ha commissionato il prodotto.
  • Prodotti alimentari, prodotti tipici che caratterizzano aree geografiche (es. olio, mozzarelle, ecc.). Delle piattaforme ospitano quei prodotti, accolgono ordine cliente, e poi istruiscono le singole aziende che fatturano periodicamente al negozio stesso i prodotti venduti.

Dunque, il dropshipping identifica la possibilità di vendere qualcosa che non è il mio, acquistato dal fornitore e spedito dal fornitore al cliente nel momento stesso in cui avviene l’ordine.